La Chirurgia Plastica del Viso

La Chirurgia Plastica del Viso

La Chirurgia Plastica del viso comprende alcuni fra gli interventi di chirurgia plastica estetica più praticati. Affrontiamo insieme alle Guida di Estetica&Donna i principali aspetti della rinoplastica, dell’otoplastica e della blefaroplastica.

Siamo lieti di annunciare che la Guida alla Rinoplastica è stata ampliata e profondamente rivista: la trovate qui.

LA BLEFAROPLASTICA

La blefaroplastica, il terzo aspetto della Chirurgia Plastica del viso che consideriamo,  può essere praticata a livello della palpebra superiore a di quella inferiore.

Vi rimandiamo alla nuova Guida che tratta per esteso le problematiche di questo intervento chirurgico.

LA CHEILOPLASTICA

La cheiloplastica è la branca della chirurgia plastica del viso che interessa il labbro, sia la sua parte cutanea che quella mucosa (o più interna).

Per quanto concerne la componente cutanea, abitualmente il labbro interessato è quello superiore, ed il difetto può essere un’eccessiva “lunghezza” (intesa come distanza fra la base del naso è il pro-labio superiore, con copertura completa degli incisivi), che può però talvolta essere apparente, cioè avere come momento causale un ridotto sviluppo dell’osso mascellare; in tal caso, il difetto è di competenza della chirurgia di tipo maxillo-faciale; nel caso in cui l’eccessiva “lunghezza” non sia attribuibile ad un difetto mascellare, allora è possibile intervenire chirurgicamente, con resezione cutanea alla base del naso e conseguente rotazione del labbro e risalita dello stesso; inoltre, ma in casi rari, si ricorre alla chirurgia per il motivo opposto, cioè un labbro cutaneo superiore eccessivamente corto.

Più spesso invece la chirurgia estetica del labbro si applica alla componente mucosa, sia a livello superiore che inferiore, con obiettivi quali l’ingrossamento (donna caucasica o occidentale) o la riduzione (generalmente etnia africana).

Nel caso di un intervento di riduzione, si procede con un’asportazione di tessuto labiale con accesso intra-orale.

Nel caso di un intervento additivo, si procede mediante:

Ti consigliamo di leggere inoltre gli articoli sulle Tecnologie e i Materiali in Chirurgia Plastica Estetica, oltre che alla Guida dedicata agli Inestetismi del Viso.