Otoplastica - Trattamento e Costi

Otoplastica – Trattamento e Costi

L’otoplastica, o le otoplastiche, un altro aspetto della chirurgia estetica del volto, rappresentano la correzione chirurgica dei difetti dell’orecchio visibile, cioè il padiglione auricolare.

 

GLI OBIETTIVI DELL’OTOPLASTICA

Gli obiettivi di questa Chirurgia sono rappresentati maggiormente dalla correzione del difetto estetico definito  “orecchie a sventola” o “a ventola”.

Tecnicamente questa problematica è spesso dovuta ad un eccessivo sviluppo di una parte del padiglione, cioè la conca e, dal punto di vista delle ripercussioni sociali ed interpersonali, è una delle problematiche che più precocemente affliggono la persona, fin dall’età scolare.

I tre principali difetti che interessano le orecchie sono, oltre al già citato sovra-dimensionamento della conca, anche la protrusione e l’irregolarità di forma.

 otoplastica trattamento costi

A CHI E’ RIVOLTA?

L’otoplastica è appunto rivolta ai portatori del difetto al padiglione auricolare sovracitato. Generalmente la consapevolezza di voler modificare il proprio aspetto in questo modo si acquisisce pian piano, fin dall’infanzia, e diviene effettivo nella tarda adolescenza.

L’intervento può essere eseguito però anche precocemente, in età pre-scolare (5-6 anni) senza rischi aumentati di recidiva, perchè il padiglione auricolare ha già raggiunto una piena maturità.

COSA SUCCEDE PRIMA DELL’INTERVENTO

E’ buona norma che la Persona Assistita e il Chirurgo eseguano una o più valutazione preliminari per determinare con esattezza l’aspetto che il padiglione dovrà avere al seguito dell’intervento chirurgico, in proporzione al resto dell’anatomia dell’individuo. Verranno effettuate fotografie, disegni ed eventuali ricostruzioni che permetteranno una presentazione del futuro risultato estetico.

L’INTERVENTO IN DETTAGLIO

L’intervento può essere praticato in anestesia generale o locale con sedazione intra-venosa.

Attualmente, le tecniche più utilizzate tendono a correggere le deformità geometriche agendo sullo scheletro cartilagineo; nella maggior parte dei casi è più che sufficiente una incisione posteriore al padiglione.

La tecnica di Dieffenbach, praticata maggiormente in passato e più antica, è basata su un intervento mirato al solco retroauricolare, fra il padiglione e la mastoide (osso cranico situato posteriormente), con finalità di aderenza fra le due strutture mediante una vera e propria sutura.

Tecniche più recenti prevedono, come accennato, una correzione “causale”, resecando una parte di scheletro cartilagineo posteriore e rimodellando le deformità previa interruzione delle fibre elastiche che consentono la “memoria” tridimensionale dell’aspetto del padiglione.

otoplastica intra trattamento costi

DOPO L’INTERVENTO

Il giorno dell’intervento e il giorno successivo ad esso saranno caratterizzati dalla comparsa di possibile fastidio in corrispondenza della sede chirurgica e delle medicazioni, che coinvolgeranno anche il capo; è buona norma per i primi giorni che la testa venga mantenuta eretta il più possibile; il mantenimento dei bendaggi è importante per mantenere le orecchie nella nuova posizione minimizzando le recidive. Il recupero della normale attività quotidiana avviene generalmente in 7-10 giorni.

otoplastica post trattamento costi

QUALI SONO I RISCHI ASSOCIATI ALL’OTOPLASTICA?

I rischi associati a questo intervento sono generalmente ridotti e sono rappresentati da ematomi, infezioni di ferita e modesta perdita o alterazione della sensibilità locale, per interruzione di fibre sensitive superficiali. La complicanza più frequente è purtroppo invece la recidiva, ma più spesso utilizzando tecniche antiche.

OTOPLASTICA – I COSTI

Generalmente questo tipo di Intervento Chirurgico ha un prezzo variabile fra i  2.500 e i 3.500 euro in relazione al centro nel quale viene eseguito, il personale medico e l’approccio.